Teatro Puccini

Il Teatro Comunale, una gioia per gli occhi ed un arricchimento culturale per la città, è annesso al Kurhaus.

Il Teatro Comunale di Merano fu eretto nel 1900, entro soli 14 mesi. Inaugurato il 1 dicembre 1900, la costruzione è caratterizzata da elementi ed ornamenti in stile liberty. Anche le stanze all’interno sono allestite in questo stile ed offrono una degna cornice per concerti, rapprensentazioni teatrali ed altro. Martin Dülfer, archittetto di Monaco di Baviera, ha progettato questa costruzione.

Fino a 250 rappresentazioni all’anno ed un ensemble appartenente al teatro hanno caratterizzato l’attività iniziale della struttura. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale quest’ensemble fu dimesso e musicisti ed attori furono invitati dall’estero. In questo periodo il teatro prese il nome del famoso compositore Puccini. Le rapprensentazioni teatrali si svolsero in lingua tedesca o italiana. Per l’avvicinarsi della Seconda Guerra Mondiale e la mancanza di denaro, per un determinato periodo il teatro fu trasformato in un cinema.

Negli anni ‘50 furono riprese le attività della “Südtiroler Landesbühne” e anche diverse compagnie ospiti recitarono sul palco del Teatro Comunale. Negli anni ‘60 un incendio abbatté ogni speranza di successo delle attività teatrali. Fino agli anni ‘70 il teatro rimase chiuso per la mancanza di denaro e venne riaperto solo nel novembre del 1978 dopo una fase di ristrutturazione. Diverse compagnie locali e anche straniere ancora oggi recitano sul palco del Teatro Puccini di Merano. Nel 2000 è stato ristrutturato il tetto e il colore originario è stato restituito alla facciata del teatro.

Il Teatro Puccini oggi è gestito dall’Azienda di Soggiorno (Kurverwaltung), dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dal Comune di Merano.

suggerimenti ed ulteriori informazioni