luis zuegg
luis zuegg

Luis Zuegg

L’ingegnere Luis Zuegg è uno dei pionieri delle tecniche funiviarie moderne, che ha notevolmente influenzato la storia delle funivie.

Luis Zuegg è nato il 26 aprile 1876 a Lana. Suo padre era contadino e lavorava nei frutteti e nei campi, mentre sua mamma vendeva a Lana la frutta e verdura del proprio maso. Dopo aver frequentato la scuola superiore a Merano, si iscrisse all’istituto superiore tecnico di Graz. Dopo gli studi ritornò in Alto Adige nel 1903, dove uno dei suoi primi lavori fu la costruzione della centrale elettrica a Gaul, nei pressi di Lana.

Già verso il 1900, il progetto di collegare Lana con il Monte San Vigilio stava per essere realizzato. Infine, nel 1909, si è dato il via alle costruzioni, di cui,però, Luis Zuegg non era il responsabile. I committenti decisero di assegnare il progetto al noto ingegnere svizzero Emil Strub che, però, morì ancora durante i lavori. Così, Zuegg portò a termine il notevole progetto. La funivia, adibita al trasporto di persone, fu inaugurata il 31 agosto 1912. Con l’inizio della 1° Guerra Mondiale, a Zuegg fu assegnato l’ente delle funivie. Diverse funivie nacquero in questi anni, utilizzate soprattutto dai soldati.

Luis Zuegg lavorava anche con suo fratello in una fabbrica di legno a Lana. Ma, nel 1917, la fabbrica venne chiusa durante i duri mesi di guerra, e così i fratelli iniziarono a produrre marmellata con la frutta del maso di famiglia. Questo fu l’inizio della ditta “Zuegg AG”, che esiste ancora oggi ed è ancora di proprietà della famiglia Zuegg.

Dopo la guerra, Luis Zuegg fondò, nel 1920, una ditta per la costruzione di funivie a Merano. In quell’anno ebbero inizio anche i lavori per la funivia Merano - Avelengo. A quel tempo, la ditta più famosa nel settore delle funivie, Bleichert & Co., dopo aver visto i lavori per la funivia, offrì a Zuegg un contratto di licenza, che egli firmò. Nacque così il famoso sistema “Bleichert-Zuegg”. Negli anni seguenti, tantissime funivie in tutto il mondo sono state realizzate in base a questo sistema.

Nel 1936, vista la miserabile situazione economica, Zuegg dovette smettere di lavorare nella produzione di funivie. In tutto, Zuegg ha chiesto ben 7 brevetti sulle sue invenzioni in Italia, Austria, Germania e Svizzera.

Luis Zuegg morì il 14 gennaio 1955 a Bordighera, in Italia.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni