Lagrein Langstiel K Session three
Lagrein Langstiel K Session three

Mosto d’uva e vino novello

Le bevande che vengono servite durante il Törggelen nel Burgraviato, spesso sono il prodotto della vendemmia appena finita.

Le bevande adeguate per la fine del periodo della vendemmia sono sicuramente il dolce mosto d’uva e il vino novello, ovvero il vino “nuovo” appena prodotto. Normalmente, queste due bevande vengono servite soprattutto a una tipica cena o pranzo del Törggelen. E, a dire il vero, il vino novello stesso è il motivo per il quale è nata questa tradizione. Il contadino invitava dopo la vendemmia tutti gli aiutanti, per ringraziarli. Oltre a una buona e sostanziosa cena, si doveva anche degustare il vino nuovo, per decidere se fosse buono o meno.

Il mosto d’uva, chiamato anche “Suser”, è il succo d’uva ancora prima della fermentazione. Il mosto non deve rappresentare una percentuale di alcol oltre l’1%. All’inizio della fermentazione, cioè il passo successivo, il succo sa già di vino e rappresenta anche un grado di alcol più elevato. In questa fase si parla di vino novello (”Nuier”). A Merano e in generale in Alto Adige, si parla - al contrario di Germania e Austria - di un mosto d’uva che viene prodotto dall’uva Schiava ed è quindi rosso.

Il mosto d’uva e il vino novello fanno parte della tradizione del Törggelen e risaltano il gusto della castagna arrosto.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

  1. FAYN garden retreat hotel
    FAYN garden retreat hotel
    Hotel

    FAYN garden retreat hotel

Suggerimenti ed ulteriori informazioni