Cima Rosa

La Cima Rosa si sviluppa da Merano, Lagundo e Parcines lungo la Val Venosta.

La Cima Rosa (2.624 m s.l.m. - ted. Spronser Rötelspitze), ha un’altra cima più bassa di 80 m chiamata Piccola Cima Rosa. Nelle vicinanze della Cima Rosa troviamo le più conosciute Cima Monte Muta ed il Gigot.

Un’imperdibile tappa lungo la salita per la Cima Rosa sono i Laghi di Sopranes, gli specchi d’acqua alpini più alti di tutto l’Alto Adige. Ad un’altezza tra i 2.117 ed i 2.598 m troverete da 8 a 10 piccoli laghetti alpini ad attendervi. Nel più grande di questi, il Lago Lungo (2.377 m s.l.m.) si trovano anche dei pesci. Se volete vedere tutti i laghetti in una volta sola, vi consigliamo di salire fino alla Cima Rosa, da dove avrete una bellissima vista panoramica.

La salita fino alla Cima Rosa può essere fatta attraverso diverse vie. Se partite da Velloi sopra Lagundo potete prendere la cabinovia fino alla malga Leieralm a 1.522 m e da li proseguire fino alla malga Hochganghaus a 1.839 m di altitudine. Solamente escursionisti esperti e con passo fermo si cimentano nell’escursione di ca. 8 ore fino alla Cima Rosa. Dopo una lunga salita che porta al valico raggiungerete finalmente l’estremità della Cima Rosa, da dove potrete ammirare i Laghi di Sopranes, le cime delle montagne del Gruppo di Tessa ed il Burgraviato. Se decidete d’intraprendere la discesa lungo la Valle di Sopranes raggiungerete anche i bei Laghi di Sopranes. Informazioni utili: nei mesi invernali è possibile compiere anche delle bellissime escursioni di scialpinismo.

Alloggi consigliati

  1. Design Hotel Tyrol
    Hotel

    Design Hotel Tyrol

  2. Hotel Garni Nachtigall
    Hotel

    Hotel Garni Nachtigall

  3. Hotel Walder
    Hotel

    Hotel Walder

  4. Hotel Viktoria
    Hotel

    Hotel Viktoria

  5. Prokulus
    Hotel

    Prokulus

Suggerimenti ed ulteriori informazioni