schildhoefe
schildhoefe

Masi degli Scudieri

I Masi degli Scudieri, in Val Passiria, sono 11 bellissimi masi, riprodotti nello stile di una residenza o un castello.

I Masi degli Scudieri erano sparsi nella valle già verso il XIII secolo. In questi masi vivevano i valligiani erano al servizio dei Conti del Tirolo. Furono, quindi, nominati scudieri, acquistando così numerosi privilegi nobiliari. A marzo del 1317 Re Enrico di Boemia e i Conti del Tirolo scrissero la “Lettera della Libertà” - con cui gli 11 contadini scudieri venivano esentati a vita dal pagamento delle tasse.

In cambio, dovettero servire i Conti del Tirolo; il compito consisteva nel servire il reggente all’interno della regione del Tirolo. Dovevano approvigionare le dispense dei conti con cacciagione e vivande. Durante delle festività presso i castelli Tirolo e San Zeno, dovevano sorvegliare il castello. Gli 11 scudieri della Val Passiria avevano, però, anche altri privilegi: vennero ripagati con il diritto di pesca e di caccia per le proprie esigenze. Inoltre, potevano comparire armati davanti al tribunale e in chiesa.

Oggi, la passeggiata dei Masi degli Scudieri vi porta per questi masi della Val Passiria. I masi si trovano in posizione sicura sulle colline e sono in gran parte ricoperti di edera. Alcuni sono decorati anche con una meridiana e con antichi affreschi. Il bel sentiero circolare (2,5 ore) inizia a Saltusio, direttamente presso il Maso degli Scudieri Saltauserhof. Ed ecco i nomi degli 11 Masi degli Scudieri: Saltaus, Haupold, Granstein, Ebion, Psairer, Buchenegg, Baumkirch, Gereuth, Steinhaus, Happerg, Gomion.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni